VERSO LA GUERRA DI INDIPENDENZA

Pubblicato il da sandri simone

i tentativi britannici di porre maggiormente sotto occhio le colonie americane, sfociano solo nel malumore generale dei coloni, che continuavano a rifiutare le truppe di madrepatria nel territorio, in quanto l'appoggio militare era ritenuto, sino dalla vittoria della guerra dei sette anni, un segno di debolezza.

 

ma soprattutto la guerra dei sette anni ebbe gravi conseguenze economiche che venivano specchiate nelle colonie americane.

per saldare i costi della guerra infatti la madrepatria faceva pagare tasse aggiuntive ai coloni.

 

ma in quel periodo di povertà la madrepatria cercava sempre più di arricchirsi, a tal punto di mettere tasse su qualsiasi cosa proveniente dal nuovo mondo, nasce così la tassa sul commercio, che a quel tempo era obbligo far passare salla madrepatria prima di commerciare col resto del mondo.

 

in questo periodo di tasse nasce anche la stamp act, una tassa sugli atti pubblici e i giornali, che fece leteralmente scoppiare la pazienza dei coloni quando, nel 1773 il boston tea party saccheggiò e distrusse un carico di merci di tea per un valore elevatissimo, ma questa era solo una delle tante proteste contro la madrepatria.

 

come se non bastasse, re giorgio III impedì l'espansione dei coloni non solo limitandoli all'oriente dei monti appalachi, ma anche a meridione del quebec.

 

a questo punto c'è da chiedersi il perchè tutte le proposte di tasse passavano...

semplice, nel parlamento inglese non esistevano rappresentanti delle colonie.

 

i coloni a questo punto risposero con lo slogan "no taxation without rappresentation"

 

i coloni americani si riunirono così per la prima volta nel 1774 a philadelphia, per cercare di trattare con la madrepatria.

re giorgio III dichiara così lo stato di ribellione.

nel 1776 i rappresentanti delle colonie si ritrovano a philadelphia, dichiarando lo stato di impossibilità di rinconciliazione e venne dichiarato lo stato di indipendenza.

 

c'è da dire che gli stati del sud rimasero comunque per un periodo sempre fedeli alla madrepatria, perchè governati da nobili mandati dal re, ma alla fine cedetterò alla maggioranza, e la guerra incominciò.

Con tag STORIA

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post